Il regalo di Natale più desiderato? Uno smartphone

di francesca Commenta

 

Non è una novità: in un periodo in cui nonostante i portafogli vuoti il consumismo si fa strada, più che i viaggi è la tecnologia a conquistare. E’ strano pensare che si possa sorvolare su una partenza importante, ma di fronte ad una scelta di questo genere che, in qualche caso, non è più costosa di un cellulare, si opta per la scelta di un negozio di prodotti tecnologici.

Quali sono stati i regali più attesi e in qualche caso trovati sotto l’albero nel 2012 appena trascorso? Qualcuno ha ricevuto un computer, molti i tablet e qualche ipod, ma nella maggior parte dei casi la richiesta è stata quella di ottenere o di regalarsi uno smartphone per collegarsi a internet e, in generale, per essere al passo con i tempi. Certo è molto difficile mantenersi a lungo con l’ultimo modello visto che ne escono in continuazione e si fa appena in tempo a completare il pagamento che già ne arriva un altro con funzionalità superiori.

 

In ogni modo, personalmente ho avuto la prova di quanto già tutti dicono. Il Natale della crisi è stato più generoso del dovuto con qualcuno e su app e programmi di chat quali What’s up, Viber e Tango ho visto moltiplicarsi i contatti tra i numeri presenti nella mia rubrica. Questo proprio dopo il 25 dicembre. Del resto, nonostante qualcuno si vanti di essere superiore alle mode, in pochi rinunciano al benessere e ai prodotti di ultima generazione. Ecco perché si può rinunciare a tutto ma non all’apparire. Un tempo era l’abbigliamento a farla da padrone, ore si tratta di mode superate. Si tratta di un bene che dimostra chi sei, se ci tieni alla moda e che ti fa sentire accettato, salvo poi causarti stress quando non lo trovi e temi che qualcuno possa avertelo rubato. I tempi moderni sono anche questi, pure e soprattutto nel periodo natalizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>