Pasqua 2016, risparmio e fai da te

di Valentina Commenta

Pasqua 2016? Ancora una volta la parola d’ordine sono risparmio e fai da te. Sulla carta tutti possono anche dire che la crisi sia finita: la realtà dei fatti è che la popolazione, ancora in difficoltà preferisce salvare qualche soldo e festeggiare al ribasso.

pasqua

Certo, non mancheranno le persone che potranno partire e godersi una bella vacanza di Pasqua o che si butteranno nel consumo di un pasto luculliano fuori: ciò non toglie che la maggior parte delle famiglie italiane tirerà ancora una volta la cinghia e tenterà di ottenere il massimo possibile con molto poco. In questo senso si rivela ancora una volta molto utile il “fai da te“. In ogni contesto: a partire dalle decorazioni pasquali fino ad arrivare a ciò che verrà portato in tavola sia a Pasqua che a Pasquetta.

Tutto ciò è dovuto ad un aumento generale dei prezzi rispetto allo scorso anno.  Come ha reso noto l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori,  il quale si è occupato di monitorare i prezzi dei prodotti tipici pasquali, sono stati registrati degli aumenti generali, seppur moderati, su buona parte degli alimenti tipici della Pasqua. In particolare, ad essere state colpite dal rialzo sono state le colombe (il cui prezzo cresce rispetto al 2015 del +1,8%), la carne (+1,1%) e le uova di cioccolato (+0,6%).

Le uova pasquali per bambini sono uno dei pochi beni che continua ad essere acquistato normalmente. Per ciò che concerne i cibi tradizionali la popolazione ha deciso di muoversi in maniera alternativa, mettendo in pratica le ricette in modo autoctono e senza rimpianti.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>