Decorazioni di Natale: ecco il meglio del peggio!

di francesca Commenta

E’ ora: lo shopping di Natale ha avuto ufficialmente inizio e con l’arrivo del Ponte dell’Immacolata, come da tradizione, moltissime case italiane cominceranno ad arricchirsi di decorazioni, mentre i più piccoli prepareranno l’albero. I papà più volenterosi e anche più religiosi, non rinunceranno a mettere in piedi un presepe più o meno complesso artisticamente e le pareti domestiche diventeranno più accoglienti che mai per ospitare amici e parenti in visita per gli auguri o per trascorrere insieme le prossime lunghe settimane di festa. Uno dei momenti stressanti adesso, è quello in cui si devono iniziare a scegliere i doni per i propri cari, compito non sempre facile e, soprattutto, molto spesso non troppo veloce. Come si suol dire, però, non preoccupatevi di sbagliare, perchè al peggio non c’è mai fine e sono stati messi in vendita ultimamente una serie di gadget di dubbio gusto soprattutto in America, che però stanno riscuotendo un discreto successo.

C’è in questo modo il set di collane con le renne che si guardano sorridenti, grandi in stile rapper, ma non manca neppure il Babbo Natale ubriaco che con un bicchiere pieno saluta tutti da una botte con su scritto “io credo nel vino”. Ancora, si può scegliere il cappello con l’albero di Natale e le lucine accese o la più classica candela con angioletto che canta. L’elenco è praticamente infinito e riguarda anche i nostri armadietti, pieni ogni volta di doni che non abbiamo gradito affatto ma che, per educazione, abbiamo accettato sorridendo.

Sempre più spesso, poi, la gran parte dei regali sgraditi finisce nei siti americani o italiani di aste e gli interessati possono acquistarli a prezzi vantaggiosi, magari per fare uno scherzo ad un amico o per degli auguri di Natale particolari. Se quest’anno non avete idee, quindi, date una occhiata su internet, magari potreste trovare Babbo Natale Star Wars o i panettoni con tanto di gambe e braccia che si muovono cantando “Bianco Natale” e potrete riderci su.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>