Mercatini di Natale 2020, come saranno nelle città italiane con l’emergenza Covid-19

di Elfo di Babbo Natale Commenta

Si avvicina l’autunno, ormai tra poco più di un mese avrà inizio la nuova stagione e ciò inevitabilmente ci porta a pensare già al Natale. Ci si chiede principalmente come saranno i mercatini di Natale 2020 durante l’emergenza da Covid-19 e sono tante le città italiane che ci stanno già pensando da tempo. Perdere i mercatini di Natale 2020 non si può, già moltissime città hanno dovuto rinunciare ai vari festeggiamenti religiosi riguardanti il loro santo patrono, con sagre che non si sono svolte in nessun luogo, ora c’è bisogno di pensare a come gestire gli eventi natalizi.

mercatini di Natale 2020

Mercatini di Natale 2020 indispensabili per l’economia di numerose città

Da sempre i mercatini di Natale sono un monito importantissimo per il turismo, diverse città italiane si organizzano per accogliere grandi flussi di turisti durante il periodo natalizio, con un bel incremento da parte dell’economia. Vista la situazione disastrosa in cui vige proprio l’economia italiana, bisogna continuare a spingere verso il turismo, ma come si può in questo stato di emergenza caratterizzato dal Covid-19?

Il tutto dovrà essere gestito come sta accadendo durante quest’estate, con misure restrittive necessarie in tutti i luoghi, evitando assembramenti ed attuando il distanziamento sociale. La mascherina deve essere come un accessorio da indossare sempre e dovrebbe essere assolutamente obbligatoria, anche all’aperto, in situazioni di questo genere come i mercatini di Natale 2020.

Come si stanno organizzando le città per i mercatini di Natale 2020?

Tutte le principali città che ogni anno accolgono tantissimi turisti durante il periodo natalizio, si stanno attrezzando per far sì che questi eventi non vengano assolutamente cancellati. Bisognerà ovviamente creare degli stand più distanziati, con minor personale coinvolto, ma con il buon senso tutto potrà realizzarsi senza troppi problemi.

Chiaramente molto dipenderà anche da come si evolverà proprio l’emergenza Coronavirus in vista dell’autunno, perché è considerato il periodo più critico, quello in cui si rischierà di fare i conti con un’ondata ancora più preoccupante, visto l’inevitabile arrivo anche dell’influenza stagionale. C’è però la voglia di poter riorganizzare il mondo dei mercatini di Natale 2020, riuscire ad evitare che questi eventi così importanti per numerose città italiane vengano definitivamente cancellati. Dovranno essere bravi i sindaci ad organizzare tutto a prova di Covid-19, ovviamente contando anche sul buon senso delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>