Natale 2011 e gastronomia olandese: a tavola con gli stroopwafel

di francesca Commenta

 

Natale: regali, decorazioni e, soprattutto abbuffate. Si perchè la notte del 24 dicembre e il giorno del 25 in cui si ricorda la nascita di Gesù Bambino, l’occasione è perfetta per dimenticare quanto pericolosamente possa alzarsi l’ago della bilancia e iniziare a gustare il meglio della gastronomia dello Stivale. Se però vi siete un pò stancati della cucina della tradizione, potete optare per qualche delizia diversa dal solito e magari senza stravolgere il menù, offrire agli ospiti un dolce olandese che incontra praticamente tutti i gusti. Se in tale tratto di mondo la cucina non è troppo famosa e le pietanze sono semplici e per nulla sofisticate, vi ricrederete  in merito alla bravura degli abitanti tra i fornelli, dopo aver assaggiato lo stroopwafel, un biscotto che letteralmente è un “wafer allo sciroppo” e ha una storia antica che risale al 1784. Tipico in posti come Amsterdam, Rotterdam e Utrecht, vanta molte varietà ma la migliore è sicuramente la ricetta classica che noi vi sveliamo.

In Olanda si trovano facilmente nei supermercati o negli aeroporti o persino per strada questi dolcetti, preparati al momento e dove neppure gli avanzi vengono buttati, venduti per pochi centesimi e altrettanto deliziosi. Se volete provarli voi e farli assaggiare ai vostri amici per il Natale 2011 ecco la ricetta, ma attenzione perchè vi servirà almeno una piastra:

• 500 g di farina

• 255 g di burro fuso

• 150 g di zucchero bianco

• 14 g di lievito secco attivi

• 60 ml di latte caldo
• 1 uovo
•  355 ml di melassa
• 295 g di zucchero di canna al sacco
• 75 g di burro
• 2 g di cannella in polvere
Preparazione:

 

In una ciotola dalle grandi dimensioni mischiate  il burro fuso, zucchero, lievito, latte e uova. Non appena il composto si sarà un pò indurito su una superficie infarinata impastate per qualche secondo e poi fate lievitare per 45 minuti. E’ il momento del ripieno:  mettete insieme in un recipiente melassa, zucchero di canna, il burro rimanente e la cannella e lasciate cuocere a fuoco medio. Riprendete ad impastare, mentre la piastra comincia a riscaldarsi e create delle palline. Premetele sul fuoco e fate cuocere fino a quando prenderanno una colorazione dorata. Alla fine del processo, quindi, rimuovere delicatamente con un coltello o una spatola, e tagliate a metà in senso orizzontale subito per evitare che si spezzino. Riempite e rimettete nuovamente insieme le cialde prima di servire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>