Natale 2019, i piatti che non devono mancare

di Valentina Commenta

Natale non è solo sinonimo di tombola, gioie e regali: festeggiare questa ricorrenza significa anche indugiare a tavola un po’ più del solito gustando sfiziosi manicaretti. Ecco quindi alcuni piatti che non devono proprio mancare sulle tavole natalizie.

tortellini in brodo di carne a natale

Brodo di carne ed insalate di mare

Quando si pensa alla Vigilia di Natale e alla celebrazione del giorno dopo, non si può prescindere dal preparare due ricette che per molti italiani sono da considerare praticamente della tradizione: parliamo del brodo di carne e dell’insalata di mare. Il primo è di solito accompagnato da tortellini e consumato durante il pranzo di Natale: non si può prescindere dal suo consumo anche se si è ancora pieni dal giorno prima. Per essere sicuri che il brodo venga gustoso è bene selezionare per la bollitura i tagli anteriori del manzo e quelli della pancia. Il top sarebbe aver modo di aggiungere anche ossa di ginocchio e di femore ricchi di collagene corredando il tutto di carote e cipolle e spezie a proprio piacimento.

Anche l’insalata di mare è un piatto immancabile sulle tavole di molti italiani, di solito consumato la Vigilia di Natale: essa rappresenta un’antipasto fresco e gradevole per tutti, o un secondo gustoso e leggero. Tutto sta nel condimento che si utilizzerà e quali verdure verranno aggiunte come accompagnamento. Il consiglio è quella di prepararla partendo da pesce fresco e congelato senza acquistare quelle già pronte industrialmente, troppo piene di aceto e prive di gusto.

Frittura di pesce e non solo

frittura di pesce vigilia di natale

Uno dei piatti più inflazionati ma dei quali difficilmente si riesce a fare a meno a Natale è la frittura di pesce. Questa ricetta è perfetta per la Vigilia e sebbene non lo sembri è in realtà uno dei piatti più eclettici che toccano le tavole degli italiani nel corso delle feste: la ragione? Ogni regione può contare su una tradizione differente che la porta a prediligere particolari molluschi o tipologie di pesce. C’è chi usa la pastella e chi infarina solamente: in ogni caso quasi sempre la frittura di pesce viene ricordata come uno dei piatti più buoni.

Ma il fritto a Natale non è sinonimo solo di pesce: in quasi tutte le case, tra dolce e salato, le frittelle sono senza dubbio quell’elemento che viene cotto in abbondante quantità che poi rimane per degustazioni diurne (e notturne mentre si gioca, N.d.R.) per i giorni seguenti. Ognuno ha la sua ricetta segreta: l’unica certezza? Se ne mangeranno tantissime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>