La messa del periodo dell’Avvento: due canti

di isayblog4 0

 

Il periodo dell’Avvento è altrettanto importante, perché ci prepara alla festa più importante dell’anno. Un momento di rinascita e rivoluzione, che i credenti trascorrono in chiesa. Ecco due tra i canti più importanti:

Aprite le porte a Cristo

Aprite le porte a Cristo,
è Lui il redentore,
speranza ai vostri giorni
porterà.
Voi dite: questo mondo
chi lo potrà salvare?
Ma viene il Salvatore
e strade di giustizia aprirà:
Voi dite: i nostri mali
chi li potrà guarire?
Ma viene il Redentore
salvezza e vita all’uomo donerà.
Voi dite: siamo schiavi
chi ci potrà guarire?
Ma viene il Signore
e giogo e catene spezzerà.
Voi dite: siamo divisi
chi ci potrà riunire?
Ma viene Lui, l’Amore
e nuova comunione creerà.

Voi dite: siamo sordi
chi ci farà udire?
Ma viene la Parola
e in fondo al nostro cuore parlerà
Voi dite: siamo ciechi.
chi ci farà vedere?
Ma viene a noi la Luce
e chiaro il nostro giorno si farà.
Voi dite: siamo tristi
chi ci farà cantare?
Ma viene la Speranza
e gioia e canto nuovo ci darà.

 La strada appianata

Si rallegrino il deserto e la terra arida,
esulti e fiorisca la steppa,
canti con gioia, canti con giubilo,
le è data la gloria del Libano,
essi vedranno la gloria del Signore.
Irrobustite le mani fiacche,
rendete salde le ginocchia vacillanti
e dite agli smarriti di cuore.
Ecco ci sarà una strada appianata,
un cammino chiamato “Via santa”
e su di essa ritorneranno
i redenti dal Signore.
i redenti dal Signore.

Su, coraggio, non temete,
ecco il vostro Dio viene,
Egli viene per salvarvi.
Allora si apriranno gli occhi dei ciechi,
si schiuderanno gli orecchi dei sordi,
anche lo zoppo salterà come un cervo,
griderà di gioia la)ingua del muto.
Irrobustite le mani fiacche,
rendete salde le ginocchia vacillanti
e dite agli smarriti di cuore
Ecco ci sarà una strada appianata… 
Felicità splenderà sul loro capo
e dimenticheranno
la tristezza e il pianto.
Vedrete scaturire sorgenti nel deserto
e copiosi torrenti nella steppa
e la terra bruciata e selvaggia
divent~re un giardino irrigato.
Irrobustite le mani fiacche,
rendete salde le ginocchia vacillanti
e dite agli smarriti di cuore.
Ecco ci sarà una strada appianata…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>