Milano: niente botti a Capodanno?

di isayblog4 0

Milano insieme a Palermo, Bari, Venezia, Torino e altri comuni italiani dice no ai botti. In fondo, in ogni città c’è un motivo differente, ma il comun denominatore è la sicurezza di tutti. Nel capoluogo lombardo, ad esempio, le polveri sottili nell’aria sono troppe e i botti non potrebbero che peggiorare la situazione. Ecco perchè, meglio evitare di sparare al vecchio anno e dire addio a mesi di fatica sperando in un anno migliore in un altro modo, magari più costruttivo. Abbuffatevi di cotechino e lenticchie, ma non pensate nemmeno di utilizzare i fuochi artificiali insomma.

L’ordinanza contro lo smog è entrata in vigore da qualche giorno e si è deciso non solo di vietare il transito ai veicoli più inquinanti ma di fermare i rumorosi botti che tra l’altro terrorizzano a morte gli animali. Per sette giorni consecutivi il livello di PM10 ha superato la soglia consentita di 50 microgrammi per metro cubo. Difficile credere che si potrà ascoltare solo il “rumore” del silenzio scattata la mezzanotte, ma intanto quest’anno questa novità sta già facendo storcere il naso a quanti ogni volta si divertono un sacco ad accendere botti con il rischio di farsi veramente male. Si perchè, non di rado non sono a norma e vengono acquistati dei veri e propri ordigni terribilmente rischiosi per i bambini e per gli adulti. Per il nuovo anno, innanzitutto, ci si augura quindi che non ci siano gravi incidenti di questo tipo ma sarà difficile.

Sono quindi vietati “fuochi d’artificio, giochi pirici e pirotecnici, fumogeni, petardi e ogni strumento per l’emissione di fumo o gas visibile”. Il rischio per i trasgressori è una multa “fino a un massimo di Euro 500″. Lo stesso assessore al Benessere Chiara Bisconti per la notte di San Silvestro ha confermato. “Un capodanno senza botti ma circondati dall’affetto delle persone a noi più care e dai nostri amici animali, questo dovrebbe essere il miglior modo per salutare e festeggiare l’anno che verrà. Anche i nostri compagni a quattro zampe hanno il diritto di vivere in serenità queste giornate di festa, coniugando divertimento e benessere di tutti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>