Il Natale: Gesù Bambino o i regali?

di isayblog4 0

 

La domanda, in verità sorge spontanea. Si perché sin da bambina ho avuto dei dubbi. Quando si è piccoli, ti mostrano giustamente l’aspetto profondo e spirituale di un evento. In giro però sei già in grado di vedere che tutti si occupano di altro e allora sorge in te un pò di confusione. Lo stesso avveniva una trentina di anni fa, durante la mia prima infanzia. La mamma e tutti i miei familiari in generale, mi mostravano immagini di Gesù appena nato, mi dicevano di pregarlo e di ricordarlo perché era da poco venuto alla luce e il 25 dicembre rievocava l’evento. A scuola, poi, ci facevano studiare poesie a tema e non di rado veniva organizzata qualche simpatica recita, ancora più bella se svolgevo uno dei ruoli protagonisti.

I più grandi però avevano un comportamento bizzarro. Se c’era chi proprio non credeva a Gesù Bambino, peggio ancora gli altri si preoccupavano di pranzi, regali e acquisti vari. Nella mia famiglia si preparava il presepe con tanto amore, per rievocare la scena della Natività, ma nelle altre case trovavo quasi esclusivamente l’albero di Natale: che cosa voleva dire? Chi sbagliava?

Oggi poi la differenza è ancora più netta, perché certe tradizioni continuano a perdersi. Mi chiedo i bambini di oggi, per quanto più smaliziati forse di noi, come possano avere una idea chiara di tutto ciò che vuol dire allegria improvvisa, musiche per strada, abbuffate continue e case addobbate. Per non parlare di tutte le altre tradizioni collaterali. Un senso di isteria collettiva che forse a livello inconscio non trova molta spiegazione, anche se i più grandi parlano di un evento che si ripete e che ha carattere religioso. Nel tempo, ovviamente, mi sono fatta una idea personale: il Natale è un momento di rinnovamento, in cui ognuno dei guardarsi dentro e rinascere con nuovi propositi che poi cercherà di mantenere. Questo sempre ricordando la nascita del Bambinello che avrebbe fatto grandi cose nella sua breve vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>