Natale con parenti sconosciuti: è giusto?

di francesca Commenta

 

C’è chi ha il coraggio e la possibilità per rifiutarsi, ma i più, sin da piccoli si ritrovano in compagnia di vecchie zie e in generale di parenti che vedranno solo per il Natale. Insomma, come ogni volta, il festival della falsità si compie e si fa finta di salutarsi e volersi bene, anche se poi si tornerà a non cercarsi più. Raramente si riallacciano rapporti, insomma, che continueranno nell’anno successivo, il più delle volte, nella migliore delle ipotesi, ci si incontrerà ancora sempre intorno al 25 dicembre.

Questo è uno dei motivi per i quali questi giorni che tanto abbiamo atteso e che tanto ci hanno tenuti impegnati, finiscono poi per annoiarci. Avete mai visto qualcuno divertirsi il giorno della nascita di Gesù Bambino? La notte della Vigilia, tra abbuffate, inizio del periodo di vacanze e regali, ci si distrae facilmente, ma dopo ci siamo già scocciati. Lo si vede dai cinema affollati e dalle piazze non sempre deserte, soprattutto se non fa troppo freddo.

E’ giusto riunirsi con persone che pur facendo parte della cerchia familiare, con noi non hanno nulla da dividere? In fondo, lo spirito natalizio dovrebbe essere proprio questo: rivoluzione, rinnovamento, cambiamenti in positivo nei rapporti. Un modo per metterci alla prova, ma sappiamo già che falliremo miseramente. Il peggio è che anche se partiamo con buoni propositi, poi finiamo giustamente per perderli per strada, quando notiamo parenti sconosciuti, che si immischiano nei nostri affari e diventano curiosi da dar fastidio. Vogliono sapere tutto di noi, non ci lasciano fino a quando non hanno scoperto tutti i nostri affari e, in tempi di crisi, magari ci chiedono consigli per poter trovare un lavoretto al giovane figlio. Un pò di pazienza, questo fa parte del rito del Natale, altrimenti la prossima volta scegliete di partire, di allontanarvi dalla tradizione e di vivere questo giorno a modo vostro solo con la vostra famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>